Guida alle sale romane che proiettano in versione originale

Guida alle sale romane che proiettano in versione originale

Come andrebbero visti i films al cinema?

Constatato ormai che le proiezioni sono in digitale e vedere un film in 35mm è quasi impossibile, a parte qualche rassegna, resta un altro importante quesito.

I films vanno visti in versione originale magari sottotitolati o doppiati?

A Roma, come in Italia, è quasi impossibile, vedere una pellicola nella versione originale nonostante l’alta e crescente richiesta.

A giudicare dalla programmazione delle sale cinematografiche Nuovo Olimpia e Dei Piccoli (la sera) a parte, uniche sale cinematografiche a proiettare i films esclusivamente nella loro lingua originale, quasi tutte le altre sale proiettano esclusivamente le pellicole doppiate, salvo qualche proiezione sporadica.

Tutto questo accade nonostante con le proiezioni digitali siano reperibili più facilmente i file dei films in lingua originale, mentre all’estero è consuetudine vedere le pellicole nella loro lingua originale sottotitolate.

In Italia c’è forse minor interesse per le altre culture e per le altre lingue?

Questa guida nelle sale romane che proiettano in versione originale nasce per far conoscere agli spettatori italiani e stranieri i cinematografi dove si possono vedere i films in versione originale.

Roma è una delle poche città in Italia ad avere, come dicevamo, due cinema che proiettano esclusivamente le pellicole in lingua originale sottotitolate il Nuovo Olimpia e il Cinema Dei Piccoli (la sera).

Andiamo per ordine il Nuovo Olimpia proietta tutti i giorni films in versione originale, il Cinema Dei Piccoli di Roberto Fiorenza e Caterina Roverso  la sera dopo le pellicole per bambini e famiglie (a volte il sabato anche quelli) proietta i films sempre in lingua originale, il Nuovo Sacher di Nanni Moretti che ospita frequentemente rassegne, anteprime con grandi e piccoli registi e quando proietta un film non italiano il lunedi, il martedi e il sabato il primo spettacolo li propone in lingua originale, il Barberini, la Multisala Lux, il Cinema Odeon (tutti i martedì), il Farnese Persol e pochi altri.

La situazione cambia con i cineclub, musei ed altri nuovi luoghi di visione cinematografica.

Tra questi dobbiamo segnalare il Palazzo delle Esposizioni, luogo storico ed imprescindibile per la cinefilia romana, che oltre a proporre films quasi esclusivamente in lingua originale esagera e li propone solamente in 35mm, la Sala Trevi sala della Cineteca Nazionale, il Maxxi e molti cineclub il Kino, l’Apollo 11, l’Azzurro Scipioni, il Cine Detour, l’Alphaville Cineclub.

Da non dimenticare inoltre i molti istituti culturali e le sale cinematografiche delle ambasciate presenti a Roma, tra tutti sicuramente il Centro San Luigi dei francesi e Villa Medici.

Andrea Maraldi

CinemaeCinematografi

I commenti sono chiusi.