Il Cinema Ritrovato al cinema

Dopo il successo di To Be or Not To be (oltre cinquecentomila euro d’incasso e ancora in programmazione in sala) finalmente anche in Italia, come nella maggior parte dei paesi del mondo, si potranno vedere i grandi classici del cinema, restaurati in versione originale sottotitolata, nelle sale grazie alla Cineteca Bologna Distribuzione, Circuito Cinema, la Feltrinelli, Rai radio3 e Rai Movie.

Si comincia dal 23 settembre con Dial M for Murder nella versione 3-D (Il delitto perfetto) di Alfred Hitchcock.

Gli altri film prescelti per tornare alla luce sono:

Il Gattopardo dal 28 ottobre, Les enfants du paradis dal 18 novembre, Risate di gioia dal 9 dicembre, Ninotchka dal 6 gennaio, The Gold Rush-La febbre dell’oro dal 3 febbraio, La grande illusion dal 3 marzo, Roma città aperta dal 31 marzo, Hiroshima mon amour dal 28 aprile e infine (per ora) Chinatown dal 26 maggio.

Da Hitchcock a Polansky passando da Visconti, Carnè, Monicelli, Lubitsch, Chaplin, Renoir, Rossellini, e Resnais.

Interessante anche l’elenco delle sale distribuite in tutta Italia che hanno aderito all’iniziativa.

Finalmente si potrà vivere Il Cinema Ritrovato tutto l’anno in tutta Italia

http://www.ilcinemaritrovato.it/

CinetecaBologna-1024x292

Precedente IL RIDUTTORE CINEMATOGRAFICO Successivo Il Cinematografo secondo Adolfo Padovan

One thought on “Il Cinema Ritrovato al cinema

  1. Andre’, pensa, io ho avuto tra le mani la pellicola 35mm in 3D di “Delitto Perfetto”, anni fa…
    c’erano due strisce, sul 35mm, anamorfizzate… per proiettarle c’era bisogno di un obiettivo speciale, che faceva convergere le due immagini in una sola (e polarizzarle ognuna in un “senso”), e poi di un anamorfico…
    non avevamo in dotazione, uno schermo “argentato”, necessario per mantenere la giusta polarizzazione, e, chi doveva fornircelo, si presento’ con due “wind-up” e uno schermo argentato di una misura che quelli che si usavano per proiettare i super 8 a casa mia, quando eravamo ragazzini, erano molto piu’ grandi!!!
    dovemmo, purtroppo, ripiegare sulla proiezione della versione 16mm in b/n con sommo dispiacere del pubblico ed il nostro…
    peccato!

I commenti sono chiusi.