La Grande Guerra in rassegna al cinema

 

J'accuse - Per la patria in proiezione il 3 maggio 2015
J’accuse – Per la patria in proiezione il 3 maggio 2015

La Grande Guerra in rassegna al cinema grazie alla Fondazione Cineteca Italiana in collaborazione con il comune di Milano e Gallerie d’Italia.

E’ iniziata ieri, ultima proiezione il 30 luglio 2015 con la proiezione di Uomini alla ventura (What Price Glory?, John Ford USA 1952), a Milano alle Gallerie d’Italia in Piazza della Scala ed in parte esportate nelle gallerie d’Italia di Napoli e Vicenza una importante e ben curata rassegna sulla Grande Guerra con la proiezione di Addio alle armi (A Farewell to Arms, Franck Borzage USA 1932). Circa 60 titoli tra documentari, film d’archivio , capolavori muti e lungometraggi sonori.

In mezzo a questi due capolavori tante altre opere tutte da rivedere e da riscoprire.

Ottima e vasta la scelta delle pellicole mute che spazia dai cinegiornali a capolavori imprescindibili della storia della settima arte Assunta Spina (Gustavo Serena ITALIA 1915), I quattro cavalieri dell’apocalisse (The Four Horsemen of the Apocalypse, Rex Ingram USA 1921), La grande parata (The Big Parade, King Vidor USA 1925), Cenere (Febo Mari ITALIA 1916), Per la patria – J’accuse (J’accuse, Abel Gance FRANCIA 1919), Rapsodia satanica (Nino Oxilia ITALIA 1917), L’ultima gioia (Four Sons, John Ford USA 1928), Gugliemo Oberdan – Il martire di Trieste (Emilio Ghione ITALIA 1915).

Di uguale importanza la scelta dei lungometraggi che ci faranno vedere opere dei maestri Kubrick, Hawks, von Sternberg, Miyazaki, Monicelli e Renoir e tanti altri capolavori di registi e attori divenuti immortali.  Presenti anche due pellicole di recente produzione Una lunga domenica di passioni (Un long dimanche de fiancailles, Jean-Pierre Jeunet FRANCIA 2005) e Joyeux Noël – Una verità dimenticata dalla storia (Joyeux Noël, Christian Carion FRANCIA-BELGIO-GERMANIA-ROMANIA 2005).

Tanti gli appuntamenti imperdibili. Noi consigliamo tutte le proiezioni delle pellicole mute con particolare interesse per domenica 18 gennaio per la proiezione di Guerra sull’Adamello di Luca Comerio uno dei padri del cinema italiano e padre del cinema milanese e domenica 3 maggio quando sarà proiettato alle ore 15 Per la patria – J’accuse rarissimo da vedere sul grande schermo e purtroppo ancora senza edizione italiana in homevideo e tra le altre proiezioni c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Le proiezioni sono gratuite fino ad esaurimento posti.

Non ci resta che augurarvi una buona visione e augurarci che questa rassegna cinematografica sia un vero successo perchè solo in questo modo possono sopravvivere eventi di questa importanza.

Per maggiori informazioni sulla rassegna potete andare sul link sottostante

http://www.cinetecamilano.it/notizie/la-grande-guerra-rassegna-cinematografica/

Andrea Maraldi

Cinema & Cinematografi

Precedente My French Film Festival 2015 Successivo Nuovo restauro per Napoléon